Utilizziamo i cookie per permettere all'utente di usufruire al meglio del nostro sito Internet. Navigando, l'utente accetta l'uso dei cookie da parte nostra.
Consenti l'uso di cookie Disattiva l'uso di cookie
La nostra policy sui cookie
Attiva l'uso di cookie per meglio usufruire del sito Internet. Consenti l'uso di cookie La nostra policy sui cookie

Come controllare l’udito

È importante prendersi cura del proprio udito e notare eventuali lievi cambiamenti nella qualità dell’ascolto in quanto potrebbero essere sintomi premonitori precoci di possibili problemi uditivi. Questa pagina vi consente di leggere una serie di risposte fornite a domande frequenti ed a suggerimenti su come controllare il vostro udito. Se siete preoccupati per le vostre facoltà uditive è importante che vi rivolgiate a un professionista per ricevere ulteriori consigli.

Gli apparecchi acustici riducono gli effetti della perdita dell’udito

È una leggenda diffusa che gli apparecchi acustici possano ripristinare completamente l’udito. Anche se possono essere un valido aiuto per migliorare la capacità di sentire di fronte a una perdita, non possono restituire del tutto l’udito perduto. Esistono due tipi di apparecchi acustici: analogici e digitali.

  • Gli apparecchi analogici semplicemente amplificano tutti i suoni; ciò può causare problemi in presenza di rumore di sottofondo e può creare troppo rumore per chi li indossa.
  • Gli apparecchi acustici digitali sono più sofisticati in quanto possono contribuire a ridurre le interferenze causate da rumore di sottofondo, che però non vengono mai completamente escluse.

Quali sono le cause di una perdita dell’udito?

La perdita dell’udito può essere causata da svariati fattori, tra cui l’età avanzata, un’infezione, un accumulo di cerume e una malattia ereditaria. Non esiste un’unica causa, ma ci si può impegnare per cercare di evitare la perdita dell’udito, per esempio riducendo la propria esposizione a rumori elevati, asportando il cerume e corpi estranei e facendosi curare le infezioni il più presto possibile.

Cos’è un impianto cocleare?

Un impianto cocleare viene utilizzato per individui affetti da una grave perdita dell’udito che non traggono benefici dall’utilizzo di apparecchi acustici. Il dispositivo è composto da due parti: una interna e una esterna. La parte interna viene impiantata chirurgicamente nell’osso posto dietro l’orecchio, con degli elettrodi inseriti nella coclea dell’orecchio interno. Gli elettrodi convertono i segnali in impulsi elettrici.
La parte esterna è composta da un microfono e un processore vocale che converte il suono in un segnale elettrico che viene inviato agli elettrodi posti nell’orecchio interno. Questi poi stimolano il nervo acustico che invia un segnale al cervello, il quale viene percepito come suono.

Come si fa a sapere se si sta perdendo l’udito?

Se sospettate di avere subito una perdita dell’udito anche parziale, potete sottoporvi a questo test online. Anche se questo test potrà esservi di aiuto, dovreste consultare un professionista dell’udito per un parere, se avete dei motivi di apprensione.